News e rassegna stampa

Covid-19 e Crisi d'impresa

Alert su Covid-19 e Crisi d’impresa in allegato.

Pdf

The Italian Competition Authority opens several investigations on e-commerce practices related to the marketing of Covid19-related products

Following the outbreak of Covid-19 epidemics and the emergency state declared in the Italian territory, the Italian Competition Authority (“ICA”) is intervening against commercial practices allegedly in breach of the Italian Consumer Code, notably in the sale of drugs and products against Coronavirus.

Following the outbreak of Covid-19 epidemics and the emergency state declared in the Italian territory, the Italian Competition Authority (“ICA”) is intervening against commercial practices allegedly in breach of the Italian Consumer Code, notably in the sale of drugs and products against Coronavirus.
For instance, on 12 March 2020 the ICA opened proceedings against the companies managing the Amazon and Ebay e-commerce platforms, with regard to the marketing of hand sanitizers and disposable respiratory protection masks. Specifically, these proceedings aim at verifying whether the claims of alleged effectiveness of these products against Coronavirus and their remarkable price increase recently recorded on the e-commerce platforms may be in breach of the prohibition of unfair commercial practices under the Italian Consumer Code (Legislative Decree no. 206 of 2005).
The opening of these investigations follows the requests of information sent to these online platforms operators on 27 February 2020 as a result of several complaints lodged by individuals and consumer protection associations. The e-commerce operators had to reply within three days from the receipt of these requests of information, informing the ICA about the measures adopted to eliminate potentially misleading advertising claims as well as to prevent unjustified and disproportionate price increases of the aforesaid products marketed through their platforms. The measures communicated apparently did not meet the ICA’s expectations, which consequently opened the investigations: the ICA could eventually forbid the conducts at stake and sanction the e-commerce operators with a fine of up to 5 million Euros.
With its decision of 17 March 2020 the ICA has resolved, by way of interim measures, to suspend the online marketing and sale of the generic drug Kaletra and to temporarily block the access to the related website https://farmacocoronavirus.it, managed by an individual. The drug, containing the active principles of an anti-viral drug used for healing HIV, was sold at the price of 634.44 Euros and was marketed as the “sole drug against Coronavirus (Covid-19)” and “the sole remedy to fight Coronavirus (Covid-19)” .
ICA deemed, on a prima facie assessment, that these claims were deceptive for consumers insofar as they did not specify that the purchase of these drugs be subject to medical prescription and considered that the scientific community has found no drug conclusively effective against Coronavirus at this stage.
In addition, the marketing of this drug has been deemed prima facie aggressive because it would be able to affect the commercial conducts of the consumers in the context of the alarm raised by the rising spread of the epidemic in the national territory.
On 30 March 2020 the ICA issued two additional interim decisions (with annexed opening of proceedings) against the online marketing of the drug Kaletra, suspending the access to the websites https://farmaciamaschile.it and http://farmacia-generica.it
In the meantime, additional interim decisions and start of proceedings have been adopted with regard to:
- the claims on the preventive effectiveness against Covid-19 of detergents, cosmetics and supplements advertised and marketed both on the website https://carlitashop.come and on the associated Instagram page (22 March 2020);
- the advertising and marketing of a so-called “Rapid Test COVID-19” at the price of 24.86 Euros on the website http://testcoronavirus.shop/it, which, as a result, has been temporarily shut down (22 March 2020);
- the claims on the preventive and therapeutic effectiveness against Covid-19 of the products advertised and marketed on the website www.oxystore.it , specifically consisting of a kit for oxygen therapy (30 March 2020).
Finally, it is worth noting that on 22 March 2020 the ICA has also ordered interim measures against the website www.gofundme.com , which operates a crowdfunding platform for the collection of funds for charitable purposes. This decision appears connected to the current Covid-19 emergency insofar as the platform has become popular and widely used by consumers for donations to hospitals and hospital wards located in the areas most affected by the current health crisis.
In this latter case, however, the ICA suspended the conduct on different grounds compared to those underlying the abovementioned decisions. More in detail, in the ICA’s view, the platform would have promoted its services as provided on a free basis while actually:
- charging a fee for any transaction by credit or debit card; and
- pre-selecting a percentage fee to be charged for each transaction (usually amounting to 10% of the donated sum), that the consumer may reduce or exclude only by opting-out.
As a result, the ICA ordered the platform to change the pre-selected percentage fee to zero, while providing the possibility for the consumers to change this specification and thus subjecting the possibility to leave a fee to an opt-in mechanism.

The decisions summarized above confirm the declared intent of the ICA to focus its supervision on exploitative practices of the current emergence in the e-commerce sector; a sector of particular importance in the current moment, also due to the reduced activity of other kinds of businesses, such as the traditional “brick and mortar” shops, which are now mostly closed as a measure to counteract the spread of the virus.

The press releases (in English) of the ICA’s decisions commented above are available under https://en.agcm.it/en/media/press-releases/ 

Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati – CDP Studio Legale. Enrico Di Tomaso

Pdf

Il nostro approfondimento sugli effetti delle misure per il contenimento dell'epidemia da Covid-19 sui contratti

Le misure adottate dal Governo italiano per contrastare l’epidemia da Covid-19 hanno un impatto diretto sull’esecuzione di molti contratti conclusi da società e imprese, stante l’interruzione o la sospensione delle loro attività.

Le possibili azioni da intraprendere con riferimento ai singoli contratti meritano necessariamente una valutazione caso per caso, in considerazione della tipologia di contratto, del settore di attività in cui si opera, dello stato di esecuzione della prestazione e dell’interesse delle parti a proseguire la loro relazione contrattuale.

In allegato si offre una panoramica degli strumenti, sia di natura contrattuale che legale, a cui ricorrere per evitare possibili contenziosi.

Pdf Pdf

Rino Caiazzo vince in Cassazione per Gala e Aiget

Rino Caiazzo (in foto), coadiuvato dall’avv. Enrico Di Tomaso, dello studio Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati, ed il prof. Federico Tedeschini, coadiuvato dall’avv. Grazia Gaspari, hanno difeso vittoriosamente davanti alla Corte di Cassazione a Sezioni Unite la società Gala Spa (e Rino Caiazzo anche AIGET - Associazione Italiana di Grossisti di Energia e Trader)

nel ricorso proposto dalla società e-distribuzione (ENEL) avverso la sentenza n. 5620/2017 del Consiglio di Stato che aveva confermato l’annullamento della delibera 268/2015/R/eel relativa al “Codice di rete tipo per il servizio di trasporto dell’energia elettrica: disposizioni in merito alle garanzie contrattuali ed alla fatturazione del servizio” dell’Autorità per l’energia elettrica (ARERA) nella parte che imponeva ai traders di fornire ai distributori garanzie anche per il pagamento degli oneri di sistema, benchè non riscossi dal cliente finale, perché si tratta di oneri che la legge primaria pone esclusivamente a carico dei clienti finali parametrandoli ai loro consumi, affermando anche che ARERA non ha il potere di etero-integrare i contratti tra distributori e traders quanto ad adempimenti ed oneri che la legge pone a carico di terzi (quindi estranei al contratto di trasporto e le relative prestazioni caratteristiche).

Pdf Pdf Pdf

Caiazzo Donnini Pappalardo con Intralot per la cessione ad Apollo del proprio pacchetto azionario in Gamenet

Caiazzo Donnini Pappalardo, con gli avv.ti Roberto Donnini (in foto), Alessandro Pilarski e Silvana De Lauretis, ha assistito Intralot, uno dei principali provider di servizi e sistemi per il settore dei giochi pubblici nel mondo, nella cessione del proprio pacchetto in Gamenet Group S.p.A., società quotata sul MTA di Borsa Italiana e uno dei principali concessionari di giochi, scommesse e newslot in Italia.

Intralot ha sottoscritto un contratto di cessione, al prezzo di Euro 12,5 ad azione, dell’intera partecipazione azionaria detenuta in Gamenet Group – al fondo di private equity Apollo Management.

Parallelamente, Apollo ha sottoscritto un contratto di acquisto anche con TCP Lux Eurinvest, primo socio di Gamenet Group (28,67%).

Il closing dell’operazione è soggetto al verificarsi di condizioni sospensive (tra le quali il via libera Antitrust e dell’Amministrazione delle Dogane e dei Monopoli). A closing avvenuto, l’acquirente lancerà l’OPA sulla totalità delle azioni di Gamenet Group.

Paul, Weiss, Rifkind, Wharton & Garrison LLP, con gli avvocati Ramy Wahbeh e Pelin Demirdere Eski, e Latham & Watkins LLP, con gli avvocati Stefano Sciolla, Giorgia Lugli e Guido Bartolomei hanno assistito Apollo.

Pdf Pdf

Crediti deteriorati: come stanno andando le GACS

Newsletter Zenith Service , 03 luglio 2019

Pdf

Caiazzo Donnini Pappalardo ha assistito C.H. Robinson nell'acquisizione di Dema Service S.p.A.

Caiazzo Donnini Pappalardo, con gli avv.ti Alessandro Pilarski (in foto), Edoardo De Carlo e Silvana De Lauretis, insieme all’avv. Roberto Donnini, ha assistito C.H. Robinson nell’acquisizione di Dema Service S.p.A.

 

C.H. Robinson è uno dei principali fornitori di Third-Party Logistics al mondo, gestendo servizi per oltre 124.000 clienti e 76.000 vettori attraverso la propria rete integrata di uffici e oltre 15.000 dipendenti. C.H. Robinson, ha sede in Eden Prairie (Minnesota), USA, ed è quotata al NASDAQ dal 1997.

Dema Service, fondata nel 2004 e con sede operativa a Chieti, è una società leader del trasporto su strada in Europa che si occupa anche di trasporto merci e di altri servizi di logistica.

Pdf Pdf Pdf

CDP assiste Orizzonte Solare nella dismissione di due impianti fotovoltaici

Lo studio legale Caiazzo, Donnini Pappalardo & Associati con un team coordinato dal partner Roberto Donnini (in foto) e composto dal counsel Alessandro Pilarski e dalle associates Federica Milazzo e Marta Mastroeni, ha assistito Orizzonte Solare - controllata del Fondo Sistema Infrastrutture di HAT Orizzonte SGR S.p.A. - nella vendita di due portafogli fotovoltaici

con una potenza installata complessiva pari a 10,6 MW, situati nelle province di Brindisi e Foggia. Gli impianti sono stati acquisiti da Green Arrow Capital S.p.A., assistita dallo studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, con un team guidato dal partner Raffaele Tronci e composto dal counsel Angelo Crisafulli e dagli associate Niccolò Antongiulio Romano e Michela Maresca. Gli aspetti amministrativistici e regolamentari dell’acquisizione sono stati seguiti, per conto di Green Arrow, da Andrea Sticchi Damiani.

Lo Studio ha assistito Orizzonte Solare anche nella contestuale estinzione dei finanziamenti in project finance concessi da due distinti pool di banche alle due società titolari degli impianti, Brindisi Solare S.r.l. e Raggio di Puglia S.r.l.
 
L’acquisizione è avvenuta per conto del Fondo Radiant, piattaforma lussemburghese di cui Green Arrow Capital è General Partner, tramite il veicolo Renewable European Investment 4 – REI IV S.r.l. dedicato alle infrastrutture rinnovabili.

Pdf Pdf

Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati con il Gruppo Hitachi nel procedimento di valutazione della concentrazione Siemens/Alstom

 

Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati ha assistito Ansaldo STS e Hitachi Rail Italy nel procedimento di valutazione della concentrazione Siemens/Alstom dinanzi alla Commissione europea, conclusosi con il divieto dell’operazione.

In quanto dirette concorrenti di Siemens ed Alstom nei vari mercati interessati dall’operazione (rientranti nei settori del segnalamento ferroviario e del materiale rotabile), Ansaldo STS e Hitachi Rail Italy sono intervenute nel procedimento in qualità di terzi interessati.
Le società sono state assistite da un team composto dal partner Rino Caiazzo, dal counsel Daniele Pilla, dall’associate Enrico Di Tomaso e dalla trainee Cecilia Solato.
I rispettivi team in-house sono stati coordinati, per Ansaldo STS, da Filippo Corsi (Senior Vice President, General Counsel and Chief Compliance Officer) e Cristiano Crinisio (Head of CEO Office), per Hitachi Rail Italy, da Sergio Paolini (General Counsel, Senior Vice President Legal, Corporate and Compliance) e Pierfrancesco Garimberti (Vice President Strategies & Project Financing Strategies, Sales & Program Management).

L’operazione avrebbe comportato la concentrazione dei due principali operatori europei del settore ferroviario determinando, attraverso l’unione della divisione Mobility di Siemens AG con la società Alstom SA, la creazione di un operatore - soggetto a controllo esclusivo di Siemens AG - in posizione dominante in alcuni mercati del segnalamento ferroviario e nel mercato della produzione di treni ad altissima velocità.

Nel corso dell’istruttoria la Commissione ha evidenziato numerose criticità concorrenziali potenzialmente derivanti dalla concentrazione notificata, ritenuta suscettibile di ostacolare in  modo significativo la concorrenza nei mercati rilevanti, nei quali, post concentrazione, la pressione competitiva esercitata dagli altri concorrenti non sarebbe stata sufficiente ad assicurare una concorrenza effettiva. Al fine di rimuovere le riserve espresse dalla Commissione, Siemens ed Alstom avevano offerto misure correttive che, tuttavia, la Commissione ha ritenuto insufficienti ad eliminare le forti preoccupazioni che l’operazione potesse dar luogo ad effetti fortemente restrittivi della concorrenza. 

 

Pdf Pdf

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sanziona alcune società del gruppo Enel e del gruppo Acea per condotta abusiva

Con decisioni del 20/12/2018 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (“AGCM”) ha sanzionato alcune società del gruppo Enel e del gruppo Acea per condotte abusive nei mercati locali della vendita al dettaglio di energia elettrica in cui offrono il servizio di maggior tutela.

Le condotte sanzionate riguardano lo sfruttamento illegittimo di prerogative e asset informativi irreplicabili al fine di realizzare un progressivo trasferimento dei clienti serviti in maggior tutela a favore dell’attività di gruppo nel mercato libero. Nella stessa data l’AGCM ha, invece, archiviato un’analoga istruttoria avviata nei confronti del gruppo A2A.
Lo Studio, con il socio Rino Caiazzo e l’associate Enrico Di Tomaso, ha assistito alcuni operatori di energia intervenuti nel procedimento a sostegno dell’ipotesi accusatoria degli uffici dell’AGCM.
Il testo del comunicato stampa dell’AGCM, con rinvio al testo dei provvedimenti, è disponibile al seguente link
http://www.agcm.it/media/dettaglio?id=af75d960-b5cc-414a-b37c-18813e7cf4c8
 

Fonte: AGCM

In occasione della Conferenza Annuale IBA - Roma 2018 i Partner di Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati accolgono colleghi da tutto il mondo percorrendo le orme di uno dei più grandi avvocati di tutti i tempi

La nostra città, Roma, è spesso indicata come la culla della civiltà occidentale per il ruolo molto importante che ha svolto nel campo della politica, delle scienze, della filosofia, dell’architettura, dell’arte e, ultimo ma non meno importante, del diritto. Una figura importante del I secolo a.C. che rappresenta questo ruolo era l'avvocato romano, statista, oratore, scrittore e filosofo Marco Tullio Cicerone.

La nostra città, Roma, è spesso indicata come la culla della civiltà occidentale per il ruolo molto importante che ha svolto nel campo della politica, delle scienze, della filosofia, dell’architettura, dell’arte e, ultimo ma non meno importante, del diritto. Una figura importante del I secolo a.C. che rappresenta questo ruolo era l'avvocato romano, statista, oratore, scrittore e filosofo Marco Tullio Cicerone.

In occasione della Conferenza Annuale IBA - Roma 2018 i Partner di Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati hanno avuto il piacere di accogliere colleghi provenienti da tutto il mondo per una visita guidata al Forum Romanum che è stato organizzato in onore della professione legale e che ha percorso le orme di uno dei più grandi avvocati di tutti i tempi: Marco Tullio Cicerone. Sandrina Bokhorst e Raphael Hunsucker di Persoonlijk Rome, laureati in storia classica e sociale e lingua e cultura latina, hanno illustrato la professione legale in epoca romana, utilizzando come base l'affascinante carriera di Cicerone, portandoci nei luoghi del Foro Romanum che erano cruciali per l’amministrazione della giustizia romana.

 

In occasione dell'IBA Annual Conference 2018 lo studio CDP ospita una colazione di membri IBA ex alumni LSE

I membri della International Bar Association (IBA) ex alumni della London School od Economics si sono ritrovati presso lo studio Caiazzo Donnini Pappalardo per una colazione all’interno della quale è stato previsto l'intervento del prof. Angelo Cardani, attuale presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ed ex alumno LSE

sul tema “L’intervento regolatorio sui Big Data, fra dinamiche competitive e pluralismo informativo”

Caiazzo, Donnini e Pappalardo con PwC TLS Avvocati e Commercialisti e lo Studio SLVB per il closing Gamenet-Goldbet

Caiazzo Donnini Pappalardo con un team composto dal partner Roberto Donnini, il senior associate Edoardo De Carlo, i counsel Alessandro Pilarski e Daniele Pilla, e gli associates Silvana De Lauretis e Federica Milazzo ha assistito Gamenet nel closing odierno relativo all’acquisizione del 100% del capitale di GoldBet, per un corrispettivo pari a 273 milioni di Euro.

Giuliano Foglia e Matteo Carfagnini dello Studio Foglia & Partners hanno assistito Gamenet per gli aspetti fiscali. Gli avvocati Andrea Lensi Orlandi e Daniele Landi, con il dottore Angelo Conte esperto di diritto tributario per il team M&A di Roma dello Studio PwC TLS ed il professore Augusto Dossena e l'avvocato Giulio Marinelli per lo Studio SLVB hanno coadiuvato il venditore. I dottori Kevin Tempestini e William De Ascaniis di KT&Partners hanno svolto il ruolo di financial advisor per il Venditore, il team Transaction Services di PwC e lo Studio PwC TLS si sono occupati della vendor due diligence.
Si è giunti al closing dopo l'avveramento di alcune condition precedent tra cui la clearance dell'Autorità Antitrust e della Agenzia dei Monopoli.

Gamenet e Goldbet, entrambi operatori di primo piano nel settore dei giochi pubblici, vanno così a creare il primo operatore italiano nella raccolta di scommesse sportive.

Pdf Pdf Pdf Pdf

IBA Annual Conference 2018: Rino Caiazzo interviene sul tema dell'abuso di posizione dominante nei mercati hi-tech

Nel suo intervento dell'8 ottobre, alla prima sessione di lavoro del Comitato Antitrust dell'IBA ('Abuse of dominance: changing landscape in abuse of dominance enforcement), l'avv. Caiazzo, dopo un accenno ai rimedi impiegati nei casi più rilevanti affrontati dall'AGCM, dalla Commissione Europea e negli Stati Uniti, ha analizzato l'approccio adottato nell'attuale contesto, caratterizzato dalla rapidità dell'innovazione tecnologica.

 

 

 

 

 

Oltre all'avv. Caiazzo (in passato Officer del Comitato Antitrust), gli altri relatori della sessione sono stati Gabriella Muscolo (componente della Autorità Garantte della Concorrenza e del Mercato), Nicolas Banasevic (funzionario della Commissione Europea) e Peter Steyn (Werksmans, Vice Presidente dell'African Regional Forum, già Officer del Comitato Antitrust). La sessione é stata presieduta da Thomas Janssens (Freshfields, Vice Presidente senior del Comitato Antitrust) e moderata da Samantha Mobley (Baker&McKenzie, Vice Presidente del Comitato Antitrust). 

Presentazione in allegato.

 

Iba Annual Conference, Roma 2018, 07 ottobre 2018

Pdf

Caiazzo Donnini Pappalardo con Lutech nell'acquisizione di CDM Tecnoconsulting SpA

Caiazzo Donnini Pappalardo, con il counsel Alessandro Pilarski (in foto) e l'associate Silvana De Lauretis, assieme al partner Roberto Donnini, ha assistito Lutech SpA, capofila delle attività IT in Italia del fondo One Equity Partners, nell'acquisizione dell'intero capitale sociale di CDM Tecnoconsulting SpA , Pivotal Srl e Cimworks SL (società di diritto spagnolo).


 I venditori sono stati assistiti dallo studio legale AvvocatidiImpresa, con un team composto dal partner Alberto Calvi di Coenzo e dal junior partner Rosanna Frischetto. Leonardo Adamo, dello studio Garrigues, per Lutech, e Nerea Castell Larralde, dello studio J&M, per i venditori, si sono occupati degli aspetti di diritto spagnolo.
CDM è un a società che opera nel settore ICT (Information and Communication Technology), con una forte focalizzazione sull'industria manifatturiera e sulle soluzioni di Product Lifecycle Management (PLM), IoT, ERP.
 

Pdf Pdf Pdf

CDP con Lutech nell'acquisizione di ICTeam

Caiazzo Donnini Pappalardo, con il partner Roberto Donnini (in foto), il senior associate Edoardo De Carlo e l'associate Federica Milazzo, ha assistito Lutech SpA

capofila delle attività IT in Italia del fondo One Equity Partners, nell'acquisizione dell'intero capitale sociale di ICTeam SpA. I venditori sono stati assisti dallo studio legale Pavia e Ansaldo, con un team composto da Francesco Manara e Paola Carlotti per i profili corporate e contrattualistica M&A, da Enrico Banchero per i profili giuslavoristici, da Federico Cavazza per quelli real estate, coadiuvati da Fabrizio Smiroldo. Marco Lanza e Laura Braga dello studio Biscozzi Nobili hanno assistito i venditori nella strutturazione del deal per i profili finanziari e tributari.
ICTeam è un a società che opera nel settore ICT (Information and Communication Technology) principalmente nel campo dei “Big Data” e del Business Intelligence (analisi dei dati).

CDP e Foglia&Partners con Gamenet nell'acquisizione di Goldbet

Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati e Foglia & Partners hanno assistito Gamenet Group, società quotata sul segmento STAR del Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana, nell’operazione di acquisizione della partecipazione totalitaria in Goldbet

società operante nel settore delle scommesse, da parte della controllata Gamenet. Il controvalore dell’acquisizione è di 265 milioni (enterprise value).

Caiazzo Donnini Pappalardo ha seguito gli aspetti civilistici e societari dell’operazione con un team formato dal partner Roberto Donnini (nella foto), dal counsel Alessandro Pilarski e dagli associate Edoardo De Carlo, Silvana De Lauretis e Federica Milazzo.

Foglia & Partners ha curato i profili tributari dell’acquisizione e del financing con un team formato dai partner Giuliano Foglia e Matteo Carfagnini, coadiuvati dagli associate Marco Poziello e Francesco Capogrossi.

Legalcommunity, 23 luglio 2018
Fonte: Legalcommunity

Pdf

CDP nel via libera dell'AGCM al Gruppo Bancario Cooperativo Raiffeisen

Rino Caiazzo (nella foto), coadiuvato da Daniele Pilla e Enrico Di Tomaso, assieme a Emanuele Cusa di Macchi di Cellere Gangemi, hanno assistito Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige S.p.A. nella notifica all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) della concentrazione rappresentata dal costituendo Gruppo Bancario Cooperativo delle Casse Raiffeisen (Gruppo Raiffeisen).

 

Questa operazione, essendo la prima attuativa della riforma delle banche di credito cooperativo approvata nel 2016, ha richiesto una complessa e delicata analisi.

A seguito della notifica l’AGCM ha deciso di avviare una istruttoria ritenendo che su alcuni mercati il costituendo Gruppo Raiffeisen avrebbe potuto detenere una posizione dominante critica per la concorrenza a causa delle complessive elevate quote di mercato sul territorio della Provincia di Bolzano, divisa in catchment areas determinate su tempi massimi di percorrenza pari a 30 minuti.

Tuttavia, a chiusura di una lunga istruttoria, dopo aver trasmesso la Comunicazione delle Risultanze Istruttorie e aver tenuto l’audizione finale, l’AGCM ha autorizzato la concentrazione senza alcuna condizione, in ragione sia delle peculiarità strutturali e funzionali delle banche coinvolte e del contesto in cui operano, sia dell’idoneità di tale operazione a garantire razionalizzazioni ed efficienze tali da riverberarsi positivamente sui consumatori.

Pdf Pdf Pdf

Rino Caiazzo vince per Gala e Aiget davanti al Consiglio di Stato

 

Il prof. Federico Tedeschini, coadiuvato dall’avv. Grazia Gaspari, e Rino Caiazzo (in foto), coadiuvato dall’avv. Enrico Di Tomaso, questi ultimi dello studio Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati, hanno difeso vittoriosamente davanti al Consiglio di Stato la società Gala Spa (e Rino Caiazzo anche l’ AIGET - Associazione Italiana di Grossisti di Energia e Trader) nei ricorsi in appello al Consiglio di Stato proposti dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI) e da e-distribuzione Spa contro le sentenze del Tar Lombardia dello scorso gennaio che avevano annullato la delibera 268/2015/R/eel relativa al “Codice di rete tipo per il servizio di trasporto dell’energia elettrica: disposizioni in merito alle garanzie contrattuali ed alla fatturazione del servizio”.

Il Consiglio di Stato ha rigettato gli appelli e confermato l’annullamento della delibera nella parte che imponeva ai traders di fornire ai distributori garanzie anche per il pagamento degli oneri di sistema, benchè non riscossi dal cliente finale, perché si tratta di oneri che la legge primaria pone esclusivamente a carico dei clienti finali parametrandoli ai loro consumi, affermando anche che l'AEEGSI non ha il potere di etero-integrare i contratti tra distributori e traders quanto ad adempimenti ed oneri che la legge pone a carico di terzi (quindi estranei al contratto di trasporto e le relative prestazioni caratteristiche). Il Consiglio di Stato ha espressamente menzionato che l’assetto dei rapporti tra distributori/traders/clienti finali è tutelato anche da norme comunitarie (Direttiva 72/2009) e che il diverso assetto creato dalla delibera annullata creava un vulnus alla capacità concorrenziale dei traders (citando in proposito la collegata segnalazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dello scorso 21 luglio 2017).

 

Pdf Pdf

Gli studi nell'acquisizione di Sinergy S.p.A.

Milano, 24 ottobre 2017 – Lutech S.p.A, società italiana attiva nel settore dell’IT system integration and solutions, portfolio company di One Equity Partners (OEP), ha acquistato Sinergy S.p.A., azienda italiana che dal 1994 opera come IT System  Integrator, coprendo  tutte le fasi di sviluppo e di gestione delle soluzioni per l’architettura dei data center.

Per gli aspetti riguardanti l’acquisizione, OEP e Lutech sono state assistite da Caiazzo Donnini Pappalardo & Associati con un team formato dal socio Roberto Donnini con Rosanna Arleo, Edoardo De Carlo e Federica Milazzo, mentre lo studio Grande Stevens ha assistito i venditori di Sinergy, con il socio Daniele Bonvicini e il salary partner Riccardo Sismondi. Vitale & Co., con un team guidato dal partner Massimo Insalaco, ha operato quale advisor finanziario dei venditori.

L’acquisizione di Sinergy S.p.A. è stata supportata da un finanziamento concesso da un pool di banche composto da Crédit Agricole Cariparma S.p.A., Banca IMI S.p.A. e Banco BPM S.p.A., nella loro qualità di arrangers e banche finanziatrici, ICCREA  Banca Impresa S.p.A. e Banca di Credito Cooperativo di Milano Soc. Coop., nella loro qualità di banche finanziatrici. Crédit Agricole Cariparma S.p.A. ha agito anche quale banca agente dell’operazione di finanziamento.

Le banche arranger e finanziatrici dell'operazione, nonché la banca agente (Crédit Agricole Cariparma), sono state assistite dallo studio legale Dentons con un team coordinato dal partner Alessandro Fosco Fagotto coadiuvato dal senior associate Franco Gialloreti e dall’associate Silvia Cammalleri. Per gli aspetti relativi al finanziamento, Lutech è stata assistita da Latham & Watkins con un team cross-border guidato in Italia da Andrea Novarese con Tiziana Germinario ed Eleonora Baggiani e, in Germania, da Andreas Diem con Thomas Freund.

Per le formalità del closing, le parti sono state assistite dal Notaio Giovannella Condò di Milano.

 

Pdf Pdf Pdf Pdf